Lotte Pokémon

Da Wiki Pokémon.
Versione del 12 lug 2020 alle 12:18 di Chube (discussione | contributi)
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)
Jump to navigation Jump to search


Le Lotte Pokémon sono da sempre uno dei fulcri dei giochi Pokémon, in particolari in quelli della serie principale. Nel mondo Pokémon chi vuole diventare Allenatore ha il compito di allevare i propri per farli diventare sempre più forti e riuscire a diventare Campione: per raggiungere questo obiettivo bisogna confrontarsi con altri allenatori Pokémon in delle lotte di vario tipo.

Le basi

Indipendentemente dal tipo di lotta che stiamo affrontando, vi sono delle basi che non cambiano mai. Le lotte Pokémon si basano su un sistema a turni, in cui ogni giocatore può compiere un’azione:

  • Si può decidere di far eseguire al proprio Pokémon una delle 4 mosse che ha a disposizione.
  • Si può utilizzare un oggetto contenuto nella propria borsa
  • Si può decidere di scambiare il proprio Pokémon in battaglia con un altro della nostra squadra
  • Si può decidere di fuggire dalla lotta (solo nel caso di lotta contro Pokémon selvatici)

L’ordine con il quale i Pokémon effettua le proprie mosse è dato da 3 fattori:

  • Priorità – Alcune mosse hanno priorità più alta rispetto ad altre. Ad esempio se noi selezioniamo Attacco Rapido e il nostro avversario seleziona Graffio, indipendentemente da altri fattori, il nostro Pokémon attaccherà per primo.
  • Velocità – Poniamo il caso in cui entrambi i giocatori selezionano una mossa con la stessa priorità. In quel caso per stabilire chi attaccherà per primo si utilizzerà la statistica velocità dei Pokémon in questione, quello con la velocità più alta andrà per primo.
  • Effetti sul campo/Pokémon – Alcuni effetti possono aumentare o diminuire la velocità dei nostri Pokémon e annullare priorità.

Una lotta si dichiara conclusa quando si mandano K.O. tutti i Pokémon avversari. Ciò si ottiene azzerando i PS (Punti Salute) dei Pokémon avversari. Un lotta con una creatura selvatica può anche concludersi fuggendo o catturando il Pokémon in questione.

Le mosse

Ciascun Pokémon ha a disposizione un massimo di 4 mosse che possono appartenere ad una di 3 categorie:

  • Mossa fisica - Il Pokémon eseguirà un’azione per infliggere danni al Pokémon avversario.
  • Mossa speciale – Il Pokémon non andrà in contatto con l’avversario per infliggergli danni.
  • Mossa di stato – Il Pokémon non arreca danni ma può generare vari effetti come curare un Pokémon, modificare le statistiche, causare problemi di stato ed attivare delle

condizioni atmosferiche.

Ogni mossa possiede 3 Variabili:

  • PP - Punti Potenza, equivalgono alle volte in cui un Pokémon può eseguire quella mossa. Se i PP di tutte le mosse conosciute si esauriscono, il nostro Pokémon utilizzerà la mossa Scontro.
  • Potenza - Quantità di danno inflitto con quella mossa.
  • Precisione - Espressa in percentuale, indica qual è la probabilità che quella mossa vada a segno.

L’efficacia di una mossa e quindi anche dei danni inflitti si basa sui tipi dei Pokémon; ogni creatura ha infatti delle debolezze e delle resistenze, che possono dare alla mossa dei bonus e malus alla potenza, che vanno da x0,5 a x4. Questi valori però cambiano a seconda di certe abilità di alcuni Pokémon, effetti secondari di alcune mosse (ad esempio Liofilizzazione dovrebbe avere solo un x0.5 contro i Pokémon d’acqua ma grazie al suo effetto ha x2) o di oggetti posseduti (ad esempio Carbonella aumenta i danni inflitti da attacchi di tipo fuoco)

Problemi di stato

I problemi di stato di un Pokémon sono 8:

  • Paralisi – La velocità del Pokémon è dimezzata e ha il 25% di possibilità di non attaccare.
  • Scottatura – L’attacco del Pokémon è dimezzato e alla fine di ogni turno subisce un danno pari a 1/16 dei propri PS massimi
  • Sonno – Il Pokémon dorme e non può eseguire alcuna mossa, per una durata casuale che va da 1 a 3 turni
  • Avvelenamento – Il Pokémon subisce alla fine del turno un danno pari a 1/8 dei propri PS massimi. In caso di iperavvelenamento subisce 1/16 il primo turno, 2/16 il secondo e così via
  • Congelamento – Il Pokémon è congelato e non può eseguire alcuna azione. Al momento di eseguire la propria mossa ha il 20% di possibilità di guarigione.
  • Confusione- Il Pokémon è confuso ed ha il 33% di colpirsi da solo. Il danno subito equivale ad una mossa senza tipo di Potenza 40.
  • Tentennamento – Il Pokémon non può agire per il turno in cui gli viene inflitta questa condizione.
  • Infatuazione – Il Pokémon ha il 50% di possibilità di fallire l’attacco.

Modalità di lotta

Lotte in singolo

Passiamo adesso a vedere i vari tipi di lotte che sono stati introdotti nei vari giochi Pokémon partendo con la prima storica tipologia: le lotte in singolo. Questa tipologia di lotte è stata l’unica esistente nei giochi fino alla terza generazione, e di base è molto semplice. I due allenatori mandano in campo 1 dei massimo 6 Pokémon che hanno con loro ed essi lottano in uno scontro 1 contro 1. Quando un allenatore sconfigge tutti i Pokémon dell’avversario, la lotta finisce. Da notare come nei giochi le quadre dei nostri avversari saranno sempre composte da meno di 6 Pokémon, tranne negli scontri contro il nostro rivale o il Campione della lega, e contro particolari allenatori, come il Pigliamosche in Pokémon Rubino e Zaffiro con 6 Wurmple.

Lotta in Doppio

Per la prima volta in terza generazione viene introdotto un nuovo tipo di lotta: la lotta in doppio. Questa nuova tipologia prevede che i Pokémon in campo siano 2 per parte, dando così per la prima volta un approccio più strategico ai giocatori. Infatti il formato ufficiale dei mondiali Pokémon prevede esclusivamente la lotta in doppio vista la gran quantità di combinazioni che possono generare 2 Pokémon in campo contemporaneamente. Essenziale il ruolo di alcune mosse e abilità che nelle lotte in doppio danno il meglio; Alcune mosse infatti sono “ad area” e colpiscono entrambi i Pokémon avversari e in alcuni casi tutti i Pokémon in gioco. Nei giochi di quarta e quinta generazione sono stati introdotti degli scontri in doppio contro i Pokémon selvatici. In questi casi era possibile lanciare la Poké Ball solo dopo che si era sconfitto uno dei due Pokémon avversari. Una variante delle lotte in doppio è la Lotta multipla. Questa tipologia di lotta ha le stesse basi della lotta in doppio, con l’unica differenza che affronteremo 2 Allenatori diversi e ciascuno di loro manderà in campo 1 Pokémon.

Lotte in Triplo

In quinta generazione sono stati introdotti 2 nuovi tipi di lotta, il primo di questi è il formato delle lotte in triplo. Questa tipologia è l’evoluzione delle lotte in doppio in quanto adesso anziché due Pokémon ce ne sono tre. La particolarità di questa tipologia sta nella posizione dei Pokémon. Quello al centro infatti può colpire con le sue mosse tutti e tre i Pokémon avversari, e allo stesso tempo però è vulnerabile agli attacchi dei tre avversari. Le mosse dei due ai lati dipendono dal loro effetto ma generalmente un Pokémon a sinistra non potrà colpire l’avversario a destra e viceversa (tranne alcune eccezioni). La posizione dei Pokémon può essere cambiata durante la lotta con il comando “Sposta” che conta come azione di turno. Questo tipo di lotta è più presente in Pokémon Bianco.

Lotte a Rotazione

Il secondo tipo di lotta introdotto con Pokémon Bianco e Nero è la lotta a Rotazione. I due allenatori scelgono 3 Pokémon che andranno in campo contemporaneamente ma solo 1 di essi sarà il Pokémon “attivo”. Infatti gli scontri saranno come se fossero in una lotta 1 vs 1 con la variante che si possono ruotare i Pokémon durante il proprio turno. A differenza delle lotte in triplo in cui “Sposta” veniva considerata come azione di turno nelle lotte a rotazione possiamo cambiare il Pokémon attaccante ed attaccare nello stesso turno. Questa variante viene utilizzata di più in Pokémon Nero.

Gruppi di Pokémon

In sesta generazione da Pokémon X e Y è possibile affrontare lotte contro Gruppi di Pokémon. Queste lotte si svolgono in 1 contro 5 e l’area coperta delle mosse del nostro Pokémon saranno le stesse di quando esso sarà al centro in una lotta in triplo (mosse come Surf colpiscono quindi tutti i Pokémon avversari). Quando affrontiamo gruppi di Pokémon selvatici essi avranno un livello che sarà la metà di quello delle altre specie che affronteremo singolarmente nella stessa area di gioco. Nei luoghi in cui vi è la possibilità abbiamo il 5% di probabilità di affrontare un gruppo Pokémon. Si può però cercare di affrontare volutamente un gruppo grazie al Miele (un oggetto di gioco) o alla mossa Profumino (quando utilizzata al di fuori della lotta). Alcune specie sono catturabili solo nei gruppi e alcuni Pokémon se in gruppo hanno una probabilità più alta di avere un’abilità speciale. I Gruppi di solito sono formati da Pokémon della stessa specie, tranne che per i Gruppi Misti che includono un Pokémon di specie “affine” alle altre. Ad esempio in Pokémon X e Y ogni gruppo di Nidoran♂ include sempre un Nidoran♀. Un Gruppo Misto può includere anche specie che sono nemiche tra di loro (ad esempio Zangoose e Seviper). Questi Pokémon durante la lotta si attaccheranno a vicenda finché una delle due specie non è esausta. Per catturare un Pokémon quando si affronta un gruppo,vige la stessa regola delle lotte in doppio, ovvero dovremmo aver sconfitto tutti gli altri 4 Pokémon per prendere la mira sull’unico interessato e lanciare la nostra Poké Ball. Possiamo anche affrontare delle lotte contro altri allenatoriche manderanno in campo dei Gruppi di Pokémon. Come per i Pokémon selvatici il loro livello sarà la metà di quello dei Pokémon degli altri allenatori presenti nello stesso luogo.

Lotta Aerea

Sempre in sesta generazione sono state introdotte per la prima volta le lotte aeree. Questi combattimenti sono particolari in quanto si svolgono in cielo e vi possono partecipare solo dei Pokémon volanti o che posseggono l’abilità Levitazione, con però delle eccezioni. Sono infatti esclusi da questo tipo di lotte quelle specie che durante la lotta normale non vengono visti Volare o fluttuare. Questi Pokémon sono: Pidgey, Spearow, Farfetch’d, Doduo, Dodrio, Gengar, Hoothoot, Natu, Murkrow, Delibird, Taillow, Starly, Chatot, ShayminCielo, Pidove, Archen, Ducklett, Rufflet, Vullaby, Fletchling, Hawlucha.Oltre a dei Pokémon vietati, ci sono delle mosse che durante questo tipo di lotte non possono essere utilizzate: Terremoto, Surf, Sub, Sostituto, Schianto, Schiacciatuffo, Abbattimento, Abisso, Acquapatto, Fiammapatto, Erbapatto, Aracampo, Battiterra, Campo Erboso, Campo Nebbioso, Campo Elettrico, Corposcontro, Docciascudo, Fangata, Fanghiglia, Fielpunte, Forza Tellurica, Fossa, Geocontrollo, Geoforza, Gravità, Laccioerboso, Magnitudo, Marchiafuoco, Movimento Sismico, Pesobomba, Punte, Pestone, Radicalbero, Radicamento, Ribaltappeto.. Se il Pokémon utilizza una di queste mosse in battaglia verrà utilizzata al suo posto la mossa Scontro (la stessa che viene utilizzata se un Pokémon finisce i PP di tutte le mosse), mentre se una di queste mosse viene scelta dalla mossa Metronomo apparirà la scritta “Questa mossa non può essere utilizzata nelle lotte aeree”.

Lotta inversa

L’ultimo tipo di lotta introdotta in Pokémon X e Y è la lotta inversa. Questa particolare lotta può essere effettuata solamente contro il Sensitivo Arcangelo nel Percorso 18 di Pokémon X e Y, e nel Centro Lotta inversa di Ciclamipoli nei remake di Terza Generazione Rubino Omega e Zaffiro Alfa. Le caratteristica peculiare della Lotta inversa è che tutte le debolezze e resistenze sono invertite e le immunità diventano debolezze. Un mossa d’acqua quindi sarà superefficace contro un Pokémon di tipo erba, un Pokémon di Fuoco sarà resistente alle mosse d’acqua, un Pokémon spettro sarà debole alle mosse normali e così via. Le abilità che potenziano mosse di un determinato tipo funzionano ancora come nelle lotte tradizionali.

Battle Royale

In Settima generazione sono state introdotte le cosiddette Battle Royale. Queste battaglie prendono ispirazione dai quattro protettori delle Isole di Alola, Tapu Koko, Tapu Lele, Tapu Bulu e Tapu Fini. Essi infatti combattevano uno contro l’altro per decretare chi fosse in migliore in una lotta a 4. I nativi di Alola hanno quindi inventato le Battle Royale, delle lotte in cui 4 Allenatori si sfidando l’uno contro l’altro in un tutti contro tutti. Ciascun Allenatore ha a sua disposizione tre Pokémon, alla fine del turno, se un giocatore non ha più Pokémon, la Battle Royale termina. I punteggi di ciascun allenatore vengono calcolati in base a quanti Pokémon avversari sono stati mandati K.O. e a quanti Pokémon sono sopravvissuti nella nostra squadra. Durante la lotta di fianco alla barra PS di ogni Pokémon in campo è possibile vedere la posizione in classifica del rispettivo giocatore per la partita in corso, per aiutare a capire l'andamento dello scontro. Queste lotte particolari si tengono allo Stadio Royale, un’arena apposita che si trova nell’Isola di Akala. In questa arena ci sono 4 entrate ognuna ispirata ad un Pokémon: Entrata Rossa con Charizard, Entrata Gialla con Haxorus, Entrata Blu con Gyarados e Verde con Tyranitar.