Evoluzione

Da Wiki Pokémon.
Jump to navigation Jump to search

L'Evoluzione è una meccanica attraverso la quale i Pokémon cambiano la propria forma, le proprie statistiche e, talvolta, anche il tipo e l'abilità. Per far sì che un Pokémon si evolva, è necessario soddisfare uno o più requisiti, quando essi vengono soddisfatti il Pokémon inizierà l'Evoluzione; l'allenatore ha la possibilità di annullare l'Evoluzione premendo il tasto B della console durante l'animazione; ogni specie di Pokémon può avere al massimo 3 stadi evolutivi: lo stadio base (ovvero lo stadio che nasce da un uovo), il primo stadio (ovvero la prima evoluzione della specie) ed il secondo stadio (ovvero l'evoluzione finale del Pokémon); può esserci anche lo stadio baby che precede lo stadio base, in tal caso la linea evolutiva può arrivare al massimo al primo stadio per mantenere il limite di 3.

Alla nascita dei primi titoli Pokémon Rosso e Verde, i mostriciattoli tascabili potevano evolversi solamente in tre modi: salendo di livello, venendo esposti ad una Pietra Evolutiva o venendo scambiati. Proprio gli scambi sono stati alla base della nascita del brand: Satoshi Tajiri, l'ideatore di Pokémon, era un grande appassionato e collezionista di insetti. Amava collezionare insetti provenienti da diversi ecosistemi, tanto da guadagnarsi il soprannome di "Dr. Bug" dai suoi coetanei. Alla fine degli anni '70 però, con l'incombente modernizzazione delle città, i luoghi di "caccia" di Tajiri furono rimpiazzati da condomini e centri commerciali. Qualche anno dopo, quando Tajiri vide dei ragazzi giocare con il Game Boy utilizzando il cavo di collegamento, si immaginò i suoi amati insetti scorrere su quel cavo come se i ragazzi li stessero scambiando. Ecco quindi che nacque l'idea del gioco Pokémon, con varie creature da catturare in ogni angolo della città, ognuno con le sue caratteristiche e capace di evolversi.

Prima generazione

In prima generazione esistono tre metodi evolutivi: l'Evoluzione per livello, l'Evoluzione tramite scambio e l'Evoluzione tramite Pietra Evolutiva. L’Evoluzione per livello è quella più semplice e più diffusa: vincendo le lotte contro altri allenatori o Pokémon selvatici, ogni membro della propria squadra che ha preso parte alla lotta guadagna Punti Esperienza, necessari per aumentare di livello. Al raggiungimento di un determinato livello (differente per ogni specie) tale Pokémon potrà evolversi. Esiste poi l'evoluzione tramite scambio che banalmente avviene quando un Pokémon viene inviato ad un altro giocatore e, prima che i due allenatori possano riprendere a scambiare, il ricevente vedrà sul suo schermo la classica animazione; questo è stato, insieme alla pubblicazioni di due versioni di giochi differenti per ogni generazione, il metodo attraverso il quale Game Freak ha promosso l'interazione tra persone spingendole a comunicare con altri giocatori per completare il Pokédex. L'ultima condizione per l'evoluzione è l'utilizzo delle Pietre Evolutive: esse trasformeranno il Pokémon a prescindere dal livello che esso ha raggiunto. L'esempio più lampante per questo tipo di strumento è Eevee: questo Pokémon ha ben 3 Evoluzioni diverse disponibili a seconda della Pietra Evolutiva a cui lo esponiamo. Questo apre le porte alle cosiddette Evoluzioni ramificate, alcune linee evolutive di Pokémon, infatti, ad un certo punto di tale linea possono evolversi in modo differente a seconda delle situazioni che si creano (ad esempio proprio Eevee, a seconda della pietra utilizzata, cambierà di aspetto tra Jolteon, Flareon e Vaporeon, ma una volta scelta una delle tre trasformazioni non sarà possibile ottenere le altre se non evolvendo altri Eevee benché la linea evolutiva sia la stessa).

Seconda generazione

A Johto una delle più importanti introduzioni sono i baby Pokémon: creature che ricordano appunto dei cuccioli di altre specie che si evolvono portando la loro felicità al massimo; In questa generazione anche la felicità diventa metodo di evoluzione: per ottenere Espeon o Umbreon, infatti, sarà necessario portare la felicità di Eevee a 220 e, facendolo salire di livello di giorno si otterrà un Espeon, viceversa se dovesse accadere di notte Eevee diventerà un Umbreon. La meccanica dell'evoluzione tramite scambio viene ampliata introducendo oggetti evolutivi che, se tenuti da un Pokémon durante lo scambio, permetteranno la sua trasformazione. Un altro tipo di Evoluzione introdotta è l'Evoluzione determinata dalle statistiche: con l'aggiunta del Pokémon Baby Tyrogue, per poter ottenere i già presenti Hitmonlee e Hitmonchan o il neo-introdotto Hitmontop, verranno prese in considerazione le Statistiche del Pokémon al raggiungimento del livello 20. Se Tyrogue avrà più Attacco che Difesa, si evolverà in Hitmonlee, viceversa in Hitmonchan. Mentre se Attacco e Difesa dovessero essere uguali, Tyrogue si evolverà in Hitmontop. Una menzione particolare va fatta per l'introduzione dell'oggetto Pietrastante: finché un Pokémon tiene tale strumento, infatti, non potrà evolversi, che vengano o meno soddisfatti i requisiti necessari.

Terza generazione

La terza generazione introduce invece due nuovi metodi di Evoluzione che rimarranno unici e singolari. Il primo è il caso di Nincada che si evolve a partire dal livello 20 in Ninjask ma, avendo un posto vuoto in squadra ed una Poké Ball nella borsa, comparirà Shedinja come Pokémon aggiuntivo, essendo esso l'esoscheletro di Nincada che viene rilasciato nella trasformazione in Ninjask. Altra evoluzione particolare è quella di Feebas: con l'introduzione delle virtù, il buffo pesce potrà evolversi in Milotic quando avrà raggiunto un elevato valore di bellezza.

Quarta generazione

Alcuni Pokémon come Gligar e Sneasel possono ora evolversi aumentando di livello di notte tenendo con sé un determinato strumento. Un altro metodo di evoluzione introdotto in quarta generazione è l'Evoluzione tramite aumento di livello in un determinato luogo. C'è poi l'Evoluzione tramite apprendimento di una mossa: ad esempio Tangela e Yanma si evolveranno in Tangrowth e Yanmega una volta appresa la mossa Forzantica. Viene introdotta anche l'Evoluzione a seconda del sesso: ad esempio Burmy si evolverà in Wormadam o Mothim a seconda se l'esemplare sia maschio o femmina; altri Pokémon come Combee si evolvono soltanto se femmina (nel caso di Combee) o maschio. L'Evoluzione di Mantyke è molto più particolare: il Pokémon Baby si evolverà soltanto se aumenta di livello mentre si dispone di un Remoraid in squadra, andando a strizzare l'occhio all'artwork della sua evoluzione Mantine.

Quinta generazione

In quinta generazione l'unico metodo evolutivo introdotto è l'Evoluzione tramite scambio con Pokémon specifico: questo interessa solamente Shelmet e Karrablast che si evolvono rispettivamente in Accelgor ed Excavalier solamente se scambiati tra di loro.

Sesta generazione

In sesta generazione con l'avvento del Nintendo 3DS, abbiamo l'introduzione di altri metodi evolutivi e, fino ad ora, unici: Pancham si evolve in Pangoro a partire dal livello 32 solo se in squadra è presente un Pokémon di tipo Buio; Sliggoo si evolve in Goodra a partire dal livello 50 solo se è presente la condizione di Pioggia o Nebbia nell'OverWorld (quindi non provocata in battaglia tramite la mossa Pioggiadanza o Nebbia, deve invece essere presente anche quando non si sta lottando); Inkay evolve in Malamar a partire dal livello 30 tenendo la console capovolta; infine, con l'introduzione del Poké io&te, Eevee ottiene la possibilità di evolversi in Sylveon salendo di livello una volta raggiunti i due cuori di Amicizia e avendo appreso una mossa di tipo Folletto.

Settima generazione

In settima generazione non troviamo nessun nuovo metodo di Evoluzione eccezion fatta per Rockruff che può evolversi nelle varie forme di Lycanroc a seconda del momento della giornata: se per la Forma Giorno e la Forma Notte si parla di un metodo evolutivo già visto come l'Evoluzione a seconda del tempo, per la Forma Crepuscolo è invece necessario, oltre ad un orario specifico, anche che il Pokémon abbia l'abilità Mente Locale.

Ottava generazione

In ottava generazione vi sono altri metodi evolutivi particolari: per evolvere Milcery in Alcremie, ad esempio, bisogna assegnare al Pokémon un dolce e poi roteare l'analogico sinistro per fare una piroetta col nostro personaggio. A seconda del senso della rotazione (orario o antiorario), della durata della piroetta e del dolce assegnato, otterremo una versione differente (soltanto nell'aspetto) di Alcremie; per far evolvere Farfetch'd in Sirfetch'd dobbiamo sferrare tre brutti colpi in una lotta ed avere almeno 1 PS al termine della stessa; un'altra evoluzione particolare è quella che trasforma Yamask in Runerigus: il Pokémon dovrà subire almeno 49 danni in una lotta nei pressi della Conca delle Sabbie.